Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Fiat: stima10mila vendite Lancia Thema in Europa e a 11mila Voyager

  1. #1

    Fiat: stima10mila vendite Lancia Thema in Europa e a 11mila Voyager

    Fiat: stima10mila vendite Lancia Thema in Europa e a 11mila Voyager

    Entrambe prodotte in Canada, in vendita dal 5 novembre Torino, 19 ott - Sono previste a 10mila le vendite della nuova Lancia Thema in Europa in un anno pieno di commercializzazione, di cui 4mila in Italia, e a 11mila quelle del Lancia Voyager, di cui 3.800 in Italia. Cosi' il nuovo responsabile dei brand Lancia e Chrysler, Saad Chehab, parlando alla presentazione dei due modelli, i primi due frutto dell'alleanza tra Lancia e Chrysler, entrambi prodotti in Canada (Thema a Brampton e Voyager a Windsor). Il prezzo parte da 39.900 euro per la Voyager e da 41.400 per la Thema. Le due vetture saranno commercializzate dal 5 novembre. "Il livello di tecnologia di queste vetture e i prezzi sono assolutamente imbattibili. Chiedo quale ammiraglia puo' trovare a quei prezzi li' in giro", ha detto ai giornalisti a margine dell'evento l'a.d. di Fiat, Sergio Marchionne. Le nuove Thema e Voyager, ha aggiunto Chehab, sono "il primo esempio concreto di come sia possibile unire due mondi cosi' distanti geograficamente eppure cosi' vicini nella loro essenza. Un'alchimia perfetta che combina sapientemente la linea esterna americana impreziosita da interni dal chiaro gusto italiano. Motori potenti secondo la migliore tradizione statunitense 'mitigati' dall'efficienza ecologica europea, grandi dimensioni tipicamente americane unite all'expertise italiana nelle vetture compatte". Thema nasce sulla base della nuova Chrysler 300, e' realizzata sulla piattaforma a trazione posteriore LX del gruppo Chrysler, con 70 sistemi nel campo della sicurezza. Due le motorizzazioni a sei cilindri: il V6 Pentastar da 3,6 litri da 286 cv con il cambio automatico ZF a 8 rapporti e un turbodiesel V6 da 3.0 litri di ultima geenrazione con due livelli di potenza (190 cv e 239 cv). Voyager, che vuole essere un punto di riferimento nei grandi monovolumi, e' l'evoluzione di un'invenzione Chrysler nata nel 1984. Nei 27 anni trascorsi da allora sono state vendute oltre 13 milioni di unita' in 120 Paesi al mondo. Lancia Voyager, lungo 5,21 metri, largo 1,99 metri e alto 1,75 metri, puo' o spitare fino a 7 passeggeri e sara' offerto con una motorizzazione diesel 2.8L da 163 cv e con un benzina 3.6 litri da 283 cv.
    http://www.corriere.it/notizie-ultim...00262401.shtml

  2. #2
    forse volevano scrivere 11 Voyager

  3. #3
    Per le Thema, ad arrivare a quel numero ci vorrebbe una gamma più vasta, vale a dire la versione sportiva (potrebbe darsi con la 300C SRT già presentata negli USA), ma soprattutto la versione SW e casomai una coupè per contrastare le grandi tedeche come serie 6 e Mercedes.
    Ma mi sa che faranno prima i maiali a volare.

    Quanto a Voyager, non trascuro il fatto che può riservare sorprese, essendo praticamente il Chrysler Voyager, ossia il punto di riferimento del segmento (anche se l'ultima serie non ha brillato molto).
    Va però considerato il fatto che il segmento degli MPV grandi è oramai tramontato, soppiantato dai SUV, dai Crossover e soprattutto dagli MPV di segmento C o D (come Ford S-Max).

    Trattasi di numeri un po' alti, anche se Voyager può beneficiare sia del nome, sia del marchio (Lancia con Z e soprattutto con Phedra ha sempre avuto fortuna), mentre Thema può essere la valida alternativa alle tedesche, o comunque sottrarre clienti ad avversarie di minor immagine del segmento (per modello o per il marchio stesso) come Peugeot 508 o le asiatiche (Lexus e le coreane).

    Tuttavia, a parte i due modelli in sè, i prezzi sono davvero interessanti e, se hanno successo, permette d'incassare soldi nel capitale di Lancia, rimasto al verde dopo il salasso di Thesis.

    Altra considerazione: non pensavo che il primo Voyager nacque nel 1984. Credevo qualche anno prima, perchè in quell'anno Renault lanciò l'Espace, il primo monovolume di grandi dimensioni in Europa.
    Renault ha un'immagine importante nella storia del segmento degli MPV grazie a Espace, Twingo e Scenic.
    Peccato, però, che le ultime due serie di Scenic risentano della concorrenza, l'ultima Twingo è pessima e Modus sia un flop.
    Ultima modifica di Giules; 19-Oct-11 alle 08:40 PM

  4. #4
    Sono numeri molto raggionevoli...

    10.000 di entrambe si faranno quasi sicuramente, anche vedendo i prezzi giustissimi ed i contenuti di alto livello.

  5. #5
    Citazione Originariamente Scritto da ItalianDriver Visualizza Messaggio
    Sono numeri molto raggionevoli...

    10.000 di entrambe si faranno quasi sicuramente, anche vedendo i prezzi giustissimi ed i contenuti di alto livello.
    ecco io credo che molto dipenderà dal prezzo e dalle offerte. Ad esempio Freemont che avrebbe un buon prezzo ho letto che vende bene, anche se non ne ho vista in giro nemmeno una.

    Poi va beh 4000 Thema in Italia credo sia il minimo se è così buona e ha prezzi (come dicono) inferiori ad auto paragonabili, calcolando la dotazione di serie, visto che la Delta che quasi nessuno vuole è venduta in 15-16mila elemplari/anno.

  6. #6
    Pensavo che delta si vendesse di più, e che fosse Bravo la "sorella invenduta". Scusate l'OT
    DAS

  7. #7
    Citazione Originariamente Scritto da DAS Visualizza Messaggio
    Pensavo che delta si vendesse di più, e che fosse Bravo la "sorella invenduta". Scusate l'OT
    nel 2010 in ITA: Delta 16852 - Bravo 25004
    nel 2011 in ITA (genn.Sett.): Delta 12000 circa - Bravo 16000 circa
    dati UNRAE

  8. #8
    F1 Driver L'avatar di Lancista
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Coltano, Pisa
    Messaggi
    5,425
    Blog Entries
    14
    La Delta era partita abbastanza bene, ma poi s'è arenata... Come già era successo anche alla Lybra. Purtroppo è mancato il sostegno nel tempo.
    Anche questo è un elemento molto importante se si vogliono vendere davvero tante auto e non solo nel primo anno di commercializzazione.
    F. B.

  9. #9
    Per il caso Delta penso sia causato dal PP prsentato l'anno scorso, in cui compariva la Nuova Delta nel 2012, successivamente posticipata al 2013. Quindi il modello attuale doveva prima durare solo 4 anni, poi le hanno aggiunto un anno in più.
    Inizialmente Delta doveva ricoprire sia il suo ruolo nel segmento C, sia quel vuoto lasciato da Lybra; ma dato che Nuova Flavia si farà e la vedremo nel 2013, penso non ci sia più senso di vita per la Delta attuale.
    A questo punto in Lancia hanno cercato di dedicarsi meno a lei. Ok, c'è stato il facelifting di quest'anno, ma riguardava solo il cambio della calandra e qualche motore in più, già presente su Bravo (visto che si parla di stesso modello ma con marchio diverso...).
    Adesso che si ha in casa il C-Evo, si cerca di eliminare i vecchi pianali per adottare quelli nuovi (stesso discorso per gli altri pianali, compresi quelli adottati dai modelli messi in pensione come Multipla e tutti gli altri).
    Già l'anno prossimo vedremo la Nuova Delta 3 volumi che darà una bella batosta all'attuale.

    Tornando a Thema, credo che in Italia quel numero si raggiungerà.
    D'altronde molti di quei pochi acquirenti di Thesis sono rimasti contenti del proprio acquisto e rimarrebbero in Lancia (anche se sicuramente qualcuno come me rimpiangerà moltissimo quell'abitacolo eccellente che aveva Thesis).
    Poi in Italia Lancia ha sempre avuto l'immagine più rilevante nel segmento. Ha sempre venduto di più rispetto ad Alfa Romeo (Thema più di 164 e K più di 166).
    In Italia, il marchio ha ancora un'immagine positivissima in quasi tutti i segmenti (tranne nel C dove molti sognano ancora la Delta originaria, la quale quella attuale non ci assomiglia per niente) e in certi casi riesce a sbaragliare la concorrenza (oltre a Ypsilon, vedere cos'è riuscita a fare Musa nei confronti di classe A, ma anche Phedra in sè).
    Lancia nel segmento E ha una forte immagine e tradizione... dopo Aurelia, Flaminia e altri modelli successivi (ma anche di minor successo) si arriva agli anni '80 con Thema e le sue varianti sportive e SW.
    Persino l'anonima K risucì a vendere discretamente in Italia più di altre concorrenti e possedeva una gamma addirittura più articolata di Thema (berlina, SW e coupè).

    A livello europeo non saprei.
    Il marchio deve rinascere e una prima "spinta" la sta dando Nuova Ypsilon. Ma c'è ancora tantissimo da fare e una raffica di novità di modelli è quel che serve, seppur come si deve.
    Per ora Nuova Thema nasce come valida alternativa alle blasonate tedesche, ma riuscirà a rimanerlo nel tempo con aggiornamenti e altre novità? Perchè in questo segmento i tedeschi sono spietati e lanciano novità a raffica fra motori, varianti di carrozzeria e allestimenti.
    Infatti in pochissimo tempo Mercedes ha classe E berlina, SW, coupè (comprea CLS), cabrio, ibrida, sportiva... è per fare un esempio.
    Vedremo se in Lancia terranno la Thema solo berlina così. Sicuramente aggiungeranno qualche motore in più e altre novità tecniche, ma non basterebbero. Considerando anche la concorrenza "non tedesca": Peugeot ha lanciato la 508 sia berlina che SW, e ormai ci sarà la versione 4x4 e ibrida. Citroen ha intenzione con la DS6 come erede della C6. Renault col modello originario della Samsung. Per non parlare di Lexus e dei coreani che migliorano sempre più. Ma più di tutte queste ci sarà anche la Maserati "baby-Quattroporte".

    Quanto a Voyager, potrebbe riscontrare un maggior successo rispetto alla Chrysler Voyager pre-restyling.
    Sta di fatto, però, che è il tipo di segmento che potrebbe essere in declino e quindi si vedrà se raggiungerà gli obiettivi finali.
    Tanto per fare un esempio, la stessa Espace di Renault deve ancora essere soppiantata dal modello nuovo. Quella attuale risale al 2002... questo dimostra quanto il segmento sia ancora credibile.
    Oggi le case automobilistiche lasciano maggior spazio alle MPV di segmento C e D (come Ford S-Max), ma ci sono anche altre alternative alle grandi MPV come i furgonati (Ducato ecc...), i SUV e i Crossover (come MB classe R).

    Staremo a vedere.

  10. #10
    A me quello che fa un po' ridere sono le 3800 voyager..

    avranno gia' imposto una quota a quei poveri concessionari...secondo me

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato